Casa indipendente su due livelli Zocca

2000, Via Santulini, Zocca, MO 41059, Italia
Vendita 65.000,00€ - Appartamento, Casa indipendente
SAFA15 90 2 Bedrooms 1 Bathroom 1 Garage

Casa indipendente su due livelli

Zocca Monteombraro

Porzione di casa bifamiliare disposta su due livelli: al piano terra soggiorno con cucinotto, al piano superiore disimpegno, due camere da letto matrimoniale di cui una con balcone e bagno.

Completano la proprietà garage grande e giardino esclusivo di proprietà.

Altre informazioni su Zocca

Zocca è un comune italiano di 4.840 abitanti della provincia di Modena, in Emilia-Romagna, situato a sud del capoluogo, posto a 759 metri sul livello del mare, fa parte dell’Unione Terre di Castelli.

Nell’Alto Medioevo Zocca non esisteva ancora, ma c’erano sulle colline e montagne della zona molti castelli (Monteombraro, Montecorone, Montetortore, Montalbano, Monte Questiolo, Rosola, ecc..). A partire dal 1200, in questi borghi, ci furono tante battaglie tra modenesi e bolognesi, dato che questi castelli erano vicino al confine tra i territori delle due città (da alcuni posti del territorio di Zocca è possibile vedere contemporaneamente sia Modena che Bologna). Le origini del paese di Zocca (più recente di molte sue frazioni) risalgono ufficialmente alla fine del Medioevo e più precisamente al 1465 quando Borso d’Este sviluppò un primo mercato di scambi in questo luogo conosciuto fin dal 1337 come Cocha per la presenza di ceppi di castagno; con il crescere della fama del suo mercato Alfonso II, nel 1563, gli conferì un ruolo sempre più importante come luogo per l’attività di scambio. I mercanti si trovavano al centro del paese dove c’era un grande ceppo o tronco di legno. Dal dialetto del Frignano, Zòca significa ceppaia/tronco di legno, e per Zocca si trattava di legno di castagno (da qui Zòca, e quindi Zocca). Nelle zone vicino a Zocca, però, c’erano diversi mercati in concorrenza e così il Marchese Francesco Montecuccoli nel 1637 li unificò a Zocca. Il Comune di Zocca (inteso come luogo amministrativo) è di origine napoleonica (1804) e venne inserito nel Regno d’Italia, Dipartimento del Reno. Nel 1860 con l’Unità d’Italia il Comune venne rifondato. Per la prima guerra mondiale da Zocca partirono circa 500 uomini e quasi un terzo non fece ritorno. Durante la seconda guerra mondiale il paese subì pesanti distruzioni e la popolazione patì l’eccidio di Ciano ad opera dei nazi-fascisti; inoltre, la gente del posto diede ospitalità, rifugio e assistenza a tanti ebrei. Zocca ha ricevuto la Medaglia d’Oro al merito civile per la lotta antifascista nel periodo 1943-44.

Altre Proprietà

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *